SPEZIA-PALERMO: 0-0 IL PICCO RUGGISCE, MA IL PALERMO RESISTE

Termina a reti bianche la prima gara del girone di ritorno delle Aquile, ma contro la capolista i ragazzi di Gallo non si fanno intimorire mettendo in scena un'ottima prova e sfiorando il gol con Maggiore e Gilardino. Debutta anche Palladino in un Picco entusiasta.

Serie B 2017/18 – Ventiduesima Giornata

20/01/2018 – ore 18

Stadio Alberto Picco della Spezia

Arbitro: PICCININI di Forli – 6

SPEZIA

0

0

PALERMO

(4-3-1-2)
6 – DI GENNARO 33
 7 – DE COL
23
7,5 – TERZI 19
 7 – GIANI 5
6,5 – LOPEZ
3
 6 – MAGGIORE
25
 6,5 – BOLZONI 7
 6 – PESSINA
21
 6 – MASTINU
26
 6,5 – GILARDINO 10
 6,5 – GRANOCHE 29
6 – GALLO
All
A disposizione
BASSI 1
 MANFREDINI
43
CAPELLI
4
CECCARONI
6
 JUANDE 8
 FORTE 9
AUGELLO 13
GIORGI 14
CORBO 15
 6,5 – PALLADINO 20
 S.V. – MARILUNGO 39
AMMARI 42

(3-5-2)
22 POMINI – 6,5
28 DAWIDOWICZ – 6,5
6 STRUNA –
2 BELLUSCI – 6,5
21 FIORDILINO –
10 CORONADO – 6,5
8 JAJALO –
18 CHOCEV – 6,5
19 ALEESAMI – 6,5 
7 TRAJKOVSKI –
30 NESTOROWSKI – 5,5 
All TEDINO 6
A disposizione
1 MANIERO
4 ACCARDI
9 MOREO – 5,5 
11 EMBALO
13 GNAHORE’
20 LA GUMINA – S.V. 
24 SZYMINSKI
33 PETERMANN
35 MURAWSKI – S.V. 

Angoli: 7 – 4

Recuperi: 0‘ – 2

Note: Serata fresca, terreno ottimo.

Spettatori: 2.686 (263 ospiti) paganti, 4.200 abbonati – incasso 20.144 + 25.143 abb.

Servizi sulla gara
Top & Flop della sfida del Picco
DAI UN VOTO ALLA SQUADRA
Il PAGELLONE di Dennis Maggiani
Intervista a Mister Gallo
Intervista a Matteo Pessina
Intervista a Mister Tedino
La spettacolare coreografia

GILA – GRANOCHE DAL 1′, TRAJKOVSKI – NESTOROVKI GUIDANO I SICILIANI

Sfida d’alta quota al Picco, dove Spezia e Palermo, rispettivamente ottava e prima della classe, cercano conferme dopo l’ottimo girone d’andata. Anno nuovo, stesso modulo per gli aquilotti di Gallo, che lancia Gilardino dal 1′ affiancato dal Diablo Granoche: nel consueto 4-3-1-2, spazio a Di Gennaro tra i pali, De Col, Terzi, Giani e Lopez sulla linea difensiva, Pessina, Bolzoni e Maggiore a centrocampo, con Mastinu alle spalle delle due punte.

3-5-2 per gli ospiti allenati da Tedino, che schiera Pomini in porta, Dawidowicz, Struna e Bellusci dietro, Fiordilino, Coronado, Jajalo, Chocev e Aleesami in mediana, e il tandem d’attacco composto da Nestorovski e Trajkovski.

PIU’ SPEZIA CHE PALERMO, MA IL RISULTATO NON SI SBLOCCA

Dinanzi a Gabriele Volpi e ad una splendida coreografia della Curva Ferrovia, lo Spezia parte col piede sull’acceleratore, sfiorando dopo appena 15 secondi di cronometro la rete del vantaggio: sull’iniziativa di Lopez, botta ravvicinata dello spezzino Maggiore, di pochissimo sopra la traversa.

L’occasione capitata sui piedi del classe ’98 mette in chiaro la supremazia territoriale delle Aquile, in costante pressione verso la difesa migliore del campionato. D’altro canto, la tecnica del Palermo non si fa attendere, anche se il muro aquilotto regge bene l’urto di Coronado e compagni: a cavallo della mezz’ora, ci prova bomber Nestorosvki a impensierire Di Gennaro, ma il tiro defilato del macedone si stampa sull’esterno della rete.

L’innalzamento del baricentro da parte dei siciliani non spaventa comunque i bianchi, fluidi in una manovra offensiva che ha come ottimi interpreti gli esterni De Col e Lopez, perfetti al tempo stesso in fase di non possesso palla.

GILA SFIORA LA RETE, ARRIVA UN OTTIMO PUNTO

Nella ripresa, pochi i sussulti sino al minuto numero ’60 quando un’ottima apertura al limite di Gilardino su Granoche dà il là alla conclusione del numero 10, trovando però Pomini in una superlativa risposta.

Tedino non sta a guardare, giocandosi la carta Moreo – out Fiordilino – e ridisegnando i suoi con tre punte: una mossa che sembra dare i propri frutti, avvicinando i rosa – nero al vantaggio, anche se tra la rasoiata da fuori di Coronado e la rete c’è di mezzo il palo esterno.

Se il peso offensivo del Palermo aumenta, stesso discorso si può fare per lo Spezia, che a un quarto d’ora dalla fine lancia nella mischia il neo arrivato Palladino per uno spento Mastinu.

Murawski – La Gumina per la coppia Trajkovski – Nestorovski le ultime mosse di Tedino, mentre Gilardino fa spazio a Marilungo, anche se la partita non ha più nulla da dire: al termine dei novanta minuti di gioco è zero a zero. Un ottimo risultato che regala alle Aquile 31 punti in classifica, ma soprattutto la consapevolezza di potersela giocare contro ogni avversario.

Tabellino Enrico Lazzeri, Voti Dennis Maggiani.

Andrea Licari - © Riproduzione Riservata
andrea.licari@speziacalcionews.it

Articoli Correlati


Tags assigned to this article: partitaSerie B 2017-18Spezia-Palermo


Pin It on Pinterest