Le Interviste – Mister Inzaghi: “Avremmo dovuto fare il due a zero, peccato perché per poco non la perdiamo”

Al "Picco" lo Spezia ha vinto sette partite e ne ha pareggiate tre, nelle ultime dieci, quindi non posso che essere orgoglioso della prestazione dei miei ragazzi. Poi ci siamo fatti gol da soli e alla fine abbiamo anche rischiato di perdere.

Finisce con un pareggio la gara tra Spezia e Venezia: a Pinato risponde Granoche in una partita importante per la zona play off per entrambe le formazioni. Nel post gara, il tecnico dei veneti Filippo Inzaghi, ha parlato nella consueta conferenza stampa, analizzando tutti i temi cruciali del match.

Siamo venuti a giocare in un campo difficile” – ha esordito Inzaghi – “Avremmo dovuto fare il 2-0 nelle occasioni che abbiamo avuto, che sono state davvero clamorose. Al “Picco” lo Spezia ha vinto sette partite e ne ha pareggiate tre, nelle ultime dieci, quindi non posso che essere orgoglioso della prestazione dei miei ragazzi. Poi ci siamo fatti gol da soli e alla fine abbiamo anche rischiato di perdere però quando vedo la mia squadra giocare così non posso che essere felice. A mio parere avremmo meritato di vincere, ma per come si sono messe le cose, alla fine va bene così“.

Ad inizio anno non si aspettava di trovarsi in una posizione di classifica così?
Non me lo aspettavo perché siamo una squadra neopromossa e il nostro obiettivo sono i 50 punti. Sono i miei ragazzi che mi fanno pensare bene, ma non dobbiamo montarci la testa: siamo sulla strada giusta e quando avremmo raggiunto la salvezza, potremmo parlare di altro. Con questo spirito e questa voglia, potremmo fare grandi cose“.

Audero non è stato perfetto in occasione del gol dello Spezia?
Purtroppo questi sono errori che capitano: lui è un ragazzo molto bravo e non possiamo colpevolizzarlo per questo gol subito“.

C’è stato un battibecco con Gallo in campo?
No, nessun battibecco. Quest’anno sono stato molto bravo in panchina, perché avrei avuto occasione per lamentarmi molto di più. Non mi piace questo tipo di atteggiamento e capisco il lavoro degli arbitri, che possono sbagliare come tutti noi“.

Articoli Correlati




Pin It on Pinterest