Primo Piano

Il Personaggio – “Bart” Bartolomei: personalità, carisma e cambio di passo

Da poco nel calcio che conta, il Bart del nuovo centrocampo aquilotto ha da subito impressionato tutti, confermando le migliori caratteristiche che l'hanno reso protagonista nella mediana di un meraviglioso ed imprevedibile Cittadella.

E’ arrivato da poco nel calcio che conta, Paolo Bartolomei, eppure della serie B pare calzare a pennello la scarpa.

Il centrocampista classe ’89 fino a tre anni fa non aveva messo il naso oltre la Lega Pro, quando il Cittadella si è accorto di lui capirono subito di aver fatto un affare; prelevato dalla Reggiana, dopo anni da protagonista in terza serie, ci mise poco in maglia granata a ritagliarsi un ruolo da assoluto protagonista.
Tra campionato e coppa Italia sono più di 70 le presenze in campo con i veneti nelle ultime due stagioni, condite da tanta sostanza, tanto ritmo, assist e pure qualche gol pesante.

Non manca di certo il tiro, al centrocampista nativo di Lucca, guarda caso fondamentale poco e male espresso dai centrocampisti presenti in rosa agli ordini di Gallo nello scorso campionato.
Il 2-1 di coppa Italia contro la Sambenedettese porta la sua firma con un calcio potente e preciso da fuori area, da dove poco prima aveva rischiato già di far male. Un marchio di fabbrica.
Ma non c’è solo il gol, nella “prima” di Bart al “Picco”: c’è tanta corsa, c’è già buon ritmo nonostante il periodo, temperamento da leader, ottima tecnica, e buona personalità.
Tutto l’occorrente, insomma, per diventare un beniamino di questo stadio, un ambiente che, seppur cambiato ed imborghesito rispetto a qualche anno fa, resta ammaliato da giocatori del genere, al di la dei “nomi” e delle carriere luminose.

Per ora è proprio lui il “colpo” di Angelozzi, portato a termine dopo una trattativa tenuta sotto banco e rivelatasi vincente in brevissimo tempo.
Sapeva, il D.G. aquilotto, che questa squadra aveva bisogno come il pane delle sue caratteristiche, e cosi ha strappato al Cittadella un pò di quel passo instancabile, e quasi mai sotto ritmo, che le ha permesso un campionato quasi di vertice sorprendendo tutti.

L’amichevole di Sarzana contro l’Empoli aveva già mostrato ai tifosi aquilotti un giocatore pronto e completo, la gara di coppa Italia ha dato una conferma; la fame non gli manca, cosi come la gioia di giocare in una piazza che, a detta sua, ha sempre guardato con grande stima e simpatia ricordando le sfide da avversario sul nostro terreno.
Contro la Spal, domenica sera, Pasquale Marino si affiderà ancora a lui per provare a colpire una squadra, quella ferrarese, che partirà con tutti i favori del pronostico.

Bart Bartolomei è la certezza del nuovo centrocampo aquilotto, qualcosa che mancava per dare un deciso cambio di passo ad una mediana sotto ritmo.

Foto
Patrizio Moretti
Tags

Dennis Maggiani

Nato a La Spezia, laureato in Scienze giuridiche, Talent Scout ed istruttore qualificato di Scuola Calcio, ex Osservatore per le giovanili dello Spezia Calcio. Redattore di Analogico Redazione (rivista di critica cinematografica), dal 2015 redattore di Spezia Calcio News Quotidiano.

Articoli Correlati

Commenta

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close