Serie B 2017/18 – Il Punto: 22 squadre in 7 punti, Caputo regala la vetta all’Empoli, tracollo Perugia

Andiamo ad analizzare gara per gara l'andamento della giornata di campionato, con la situazione squadra per squadra, chi scende e chi sale, insomma tutto sulla Serie B 2017/18.

Quella che abbiamo di fronte è senza dubbio la Serie B più incerta e avvincente degli ultimi anni. La classifica è cortissima, con 22 squadre raccolte in 7 punti.
Dopo 8 giornate, al comando a 14 punti, troviamo il trio, Empoli, Palermo e Frosinone, poi addirittura quattro squadre, Perugia, Cittadella, Venezia e Avellino, appaiate a -1 dal primo posto, mentre nella parte bassa le ultime tre, Ternana, Ascoli e Cesena, sono tutte a quota 7.

Nelle gare del Sabato, Salernitana e Ascoli pareggiano 0-0, mentre il Cesena riesce a tornare al successo superando lo Spezia, grazie alla rete di Schiavone.

Nel lunch match di Domenica, il Pescara di Zeman cade all’Adriatico, sotto i colpi del Cittadella.
Succede tutto nel primo tempo: Adorni apre la partita dopo pochi minuti, Siega la indirizza verso il successo esterno. Benali la riapre, ma è tutto inutile, nella ripresa il risultato non cambia.

Nelle prime posizioni, l’Empoli torna a sorridere, la doppietta di Caputo e il gol di Donnarumma, affondano il Foggia, che va a segno col solito Mazzeo.
3-1 importante per Vivarini che, dopo due sconfitte consecutive, ritrova la vittoria e ottiene il primato in classifica.

Il Palermo, fortemente rimaneggiato dalle assenze dei nazionali, non va oltre il pari, al Barbera contro il Parma.
Emiliani infuriati perché dopo il pari di Gagliolo, si sono visti negare dal direttore di gara, il gol del 1-2, in realtà regolare.
Buon pareggio dunque per Tedino che muove la classifica.

Nel posticipo, tentativo di fuga rimandato per il Frosinone, che inciampa nell’insidiosa trasferta di Novara. Colpaccio per mister Corini che ferma la prima della classe, grazie a Chaija e ad un autogol.
Longo, invece, spreca l’occasione per allungare al primo posto in solitaria.

La Pro Vercelli cala la seconda cinquina consecutiva e sbanca clamorosamente il Curi di Perugia. Sorprendente K.O. per le furie rosse di mister Giunti, che fra le mura amiche, sin qui avevano soltanto vinto. Per la Pro, dopo i tre risultati utili consecutivi, la classifica torna a sorridere.

Se in trasferta il Bari ha finora collezionato solo sconfitte, al San Nicola continua a macinare punti.
Ai pugliesi riesce la rimonta contro l’Avellino, che lontano dal Partenio continua a zoppicare.
Al vantaggio ospite di Kresic, risponde nel giro di due minuti, prima Improta, poi Galano.
Grosso sale così a 12, mentre Novellino resta fermo a 13.

Dopo la bella prestazione contro il Perugia, il Brescia affonda al Comunale di Chiavari, l’Entella gli rifila 3 reti e ottiene così il quinto risultato utile consecutivo.
A sentenziare le rondinelle sono la zanzara De Luca, Brivio e La Mantia.

Prima vittoria casalinga per Pippo Inzaghi, che, grazie ai sigilli di Marsura e Pinato, regola il Carpi.
Gli emiliani incassano la terza sconfitta in altrettante gare, i lagunari, invece, vedono la cima della classifica, che dista ora soltanto un punto.

Spettacolo, gol ed emozioni allo Zini nella sfida tra Cremonese e Ternana, terminata con un pirotecnico 3-3.
Dopo il vantaggio grigiorosso firmato da Piccolo, gli umbri reagiscono e nel giro di 120 secondi mettono a segno 3 gol.
Nella ripresa, quando le reti di Carretta, Signorini e Albadoro sembravano aver indirizzato la partita, la Cremonese, col cuore agguanta il pareggio grazie a Scappini e Mokulu.
5 giornate senza vittoria per la Ternana, ora ultima in classifica, terzo pari consecutivo invece per i lombardi.

VIRTUS ENTELLA

Una delle squadre più in forma del campionato è senza dubbio l’Entella. Dopo essersi imposto al Tombolato di Cittadella, mister Castorina ha sconfitto nettamente anche il Brescia, collezionando il quinto risultato utile consecutivo e il secondo successo di fila. Squadra giovane e fortemente rimaneggiata, dopo un avvio di stagione non dei migliori, l’Entella sembra aver trovato l’inquadratura giusta. Dato il trasferimento di Caputo, sarà difficile ripetere le ultime due stagioni, anche se in attacco, De Luca e La Mantia, stanno facendo sentire meno del previsto la mancanza del bomber. A 12 punti in classifica, a -2 dalla vetta, la Virtus, senza grandi nomi o top player, è ormai una certezza del campionato cadetto.

PERUGIA

Seconda sconfitta di fila per il Perugia, che sta vivendo una mini-crisi di risultati. Dopo la difficile trasferta di Brescia, Giunti perde anche il match casalingo contro la Pro Vercelli. Tonfo inaspettato per gli umbri, che incassano addirittura 5 gol. Ferma a 13, la squadra ha perso la vetta della classifica e soprattutto quelle certezze su cui aveva fatto affidamento finora: solidità difensiva e concretezza in attacco. Da squadra imbattibile e macchina da gol ad inizio stagione, il Perugia fa ora un po’ meno paura. Aspettiamoci comunque la reazione delle furie rosse già dall’anticipo di Venerdì sul campo del Foggia. Vincendo, Giunti potrebbe rilanciare un importante messaggio al campionato per la corsa alla promozione diretta, dicendo “ci siamo anche noi” e soprattutto metterebbe pressione alle attuali capolista, impegnate nei match di Sabato.

Articoli Correlati


Tags assigned to this article: il puntoSerie B 2017-18


Pin It on Pinterest