Media spettatori Serie B 2017/18 – Bari, Cesena e Foggia sul podio, dal 2012 mai così pochi al Picco

Spezia scivola al 13° posto con una media di 5.476 spettatori: numeri che, paragonati ai 7.105 della passata stagione, certificano una netta diminuzione di presenze al Picco, frutto principalmente di un azzardato e prematuro malcontento d'Agosto..
<strong>La Curva Ferrovia</strong> - <em>Foto Patrizio Moretti</em>

La Curva Ferrovia - Foto Patrizio Moretti

Archivata la prima metà di stagione, la Serie B è pronta a riavvolgere la pellicola, perché il girone di ritorno è ormai alle porte e il pubblico d’Italia si appresta con entusiasmo a tornare a sostenere la propria squadra negli stadi. A proposito di spettatori, qual è stata la media di presenze negli stadi di Serie B finora?

In queste prime 21 giornate sono in media 6.776 le presenze complessive negli stadi, leggermente in ribasso rispetto alla passata stagione che a fine anno contava 6.938 spettatori.
Al vertice di questa particolare classifica, per il quinto anno consecutivo troviamo il Bari, piazza da altri palcoscenici che conta una media di 17.414 tifosi a partita.
Numeri da Serie A al San Nicola, che ha peraltro celebrato il ritorno del derby pugliese contro il Foggia con le oltre 33.000 unità, record assoluto per la serie cadetta.

Se a Bari si registrano numeri da capogiro, viceversa l’Entella è la compagine meno supportata dal proprio pubblico, con una media di 1.900 sostenitori al Comunale (dato senza dubbio comprensibile pensando alla piccola piazza di Chiavari).
Nonostante ciò, il match meno seguito di questo girone d’andata è stato CarpiFrosinone, vissuto soltanto da 1.573 tifosi.

Sul podio, assieme al Bari anche Cesena (11.880) e Foggia (11.040), la neopromossa tornata nel calcio che conta, accompagnata costantemente da una folta cornice di pubblico allo Zaccheria.
Segue a breve distacco il Parma (10.881), altra piazza che negli ultimi anni sta risalendo.

Spezia scivola al 13° posto con una media di 5.476 spettatori: numeri che, paragonati ai 7.105 della passata stagione, certificano una netta diminuzione di presenze al Picco, frutto principalmente di un azzardato e prematuro malcontento d’Agosto, smentito in parte dai risultati ottenuti dalla squadra.
Per fortuna sembra che la tendenza si possa invertire o comunque che si stia invertendo: i quasi 1.000 tifosi al Tardini hanno lanciato un chiaro messaggio di vicinanza alla squadra; per di più si parla di una maestosa coreografia nel ritorno in campo contro il Palermo.
E’ brutto da dire, ma mai come in questa prima parte di stagione, dal ritorno in Serie B del 2012, si sono registrate così poche presenza al Picco, tant’è che la media spettatori non era mai scesa sotto la quota 6.000.
Finora il record stagionale è stato toccato con i 5.873 di SpeziaBari, purtroppo comunque ancora troppo pochi..
Verrebbe comunque da dire pochi ma buoni, pensando ai 23 punti collezionati in casa, dove il fattore campo è tornato finalmente a farsi valere come in passato, nonostante il pubblico non sia ancora quello che noi spezzini definiremo delle grandi occasioni.
Che questa analisi possa far riflettere e servire da augurio con la speranza di vedere già dal big match di Sabato 20 una cornice di pubblico degna del nostro stadio.

Tornando a noi, oltre allo Spezia, tra le bocciate anche il Palermo (6.243), dove le vicissitudini societarie non riescono a convincere la città nel supportare la squadra, ma soprattutto l’Empoli, altra big malcapitata nella serie cadetta, accompagnata al Castellani da una media di 4.440 fedelissimi.
Tutto sommato potremo dire che la media spettatori, almeno per questa prima parte di stagione, sia rimasta costante: si va infatti da una media di 6.580 spettatori della stagione 14/15, ai 7.154 della scorsa, passando dai 6.938 della 15/16.
Non allarmiamoci dunque, la gente continua ad andare allo stadio, almeno in Serie B.
Tutte queste oscillazioni, tanto dipendono dalle neopromosse e ancor più dal blasone delle retrocesse dalla massima serie, capaci di portare allo stadio migliaia di spettatori, oppure finire abbandonate al loro destino, nelle mani di pochi fedeli come Carpi, Empoli e Palermo.


Tags assigned to this article: Serie B 2017/18spettatori


Pin It on Pinterest